dieta in vacanza

Sei a dieta e stai per andare in ferie, oppure dovresti iniziare una dieta ma non vuoi complicare la situazione durante l’estate. Come gestire i pasti in ferie? In vacanza ci si rilassa, come è giusto che sia, si mangia spesso fuori casa o con gli amici ed è difficile mantenere un regime dietetico. Non abbiamo il controllo né delle quantità, né della qualità di cibo e del condimento. Se hai paura di prendere peso durante le ferie ti lascio qualche semplice suggerimento.

Come seguire la dieta in vacanza

Ecco i miei consigli su come seguire la dieta in vacanza, senza riprendere chili ma soprattutto senza stressarsi.

  1. Sei in ferie, riposati. Non far diventare il cibo un pensiero che interferisce con la vacanza. In ferie ci si permettono più strappi alle regole e questo fa parte della vacanza stessa. L’importante è gestirli con consapevolezza
  2. Se sei in un posto diverso, assaggia le specialità del luogo: il cibo è tante cose, non solo socialità ma anche tradizione e cultura, soprattutto in Italia
  3. Se hai già un piano alimentare, usalo come “linea guida” per fare delle scelte alimentari di buonsenso: cerca di evitare ad esempio il binomio pasta-pizza o carne – carne nello stesso giorno e per più giorni di fila. Se non hai un piano alimentare, scegli alimenti diversi in modo da bilanciare, anche se “a occhio”, l’intera giornata alimentare. Introduci almeno una fonte proteica magra al giorno (carne tagli magri, pesce, formaggi, legumi). I legumi sono più difficili da trovare al ristorante, ma sono piatti tipici di diverse località italiane: se li trovi, approfittane!
  4. Impara a gestire le quantità. Prendi sempre un contorno di verdure a scelta o delle pietanze che includano delle verdure, cotte o crude. L’idea è di terminare il pasto, includendo anche le verdure, con il giusto senso di sazietà: non devi certamente uscire dal ristorante affamato, ma non devi neanche sentire lo stomaco che tira troppo. Quindi se al ristorante punti sulla specialità della casa, sia essa un primo, un secondo o un dessert, calibra il resto delle portate (aggiungendo la verdura) in modo da non avere lo stomaco che tira troppo.
  5. Ricorda che nessun alimento è vietato a prescindere. Cerca di introdurre quotidianamente alcune categorie alimentari quali verdura, frutta, pane/riso/pasta/altri cereali. Cerca di limitare la frequenza di consumo di altri alimenti, ovvero salumi, formaggi, carne rossa e/o grassa, dolci.
  6. se non fosse possibile, ad esempio sei in montagna e hai esagerato con i salumi per via del panino in gita, non preoccuparti: una volta rientrato riprendi le giuste frequenze di consumo e le tue buone abitudini, inclusa l’attività fisica.

Con poche linee guida semplici e adattabili riuscirai senz’altro almeno a mantenere i risultati ottenuti o a prepararti a modificare il tuo stile di vita una volta finite le ferie in maniera facile e duratura. Pochi consigli semplici ma che ti permetteranno di andare in vacanza e tornare senza aver preso chili di troppo. Buone ferie!

Articolo Redatto dalla Dott.ssa Monica Ceccon, Biologa Nutrizionista. – Immagine di copertina da pixabay.com


 

Nurizionista dottoressa CecconMonica Ceccon. Biologa Nutrizionista

Mi chiamo Monica Ceccon e sono una Biologa Nutrizionista. Mi sono laureata in biologia molecolare e funzionale e ho conseguito un dottorato di ricerca. Mi sono formata nel campo nella nutrizione seguendo diversi corsi post-lauream su svariati aspetti della nutrizione umana. Ricevo su appuntamento negli studi di Milano e Cinisello Balsamo. La maggior parte dei miei pazienti provengono da Milano, Cinisello Balsamo, Bresso, Cusano Milanino e Paderno Dugnano.

CHIAMA ORA
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2021 - Nutrizionista Monica Ceccon - Sito realizzato da Digital Web Italia

Telefono: 347 7944029